Saramago, l’uomo che giocava con la lingua portoghese
19/06/2016 blog

di Alexandra Antunes Il 16 novembre del 1922, nacque nella regione del Ribatejo colui che gli anni avrebbero trasformato in un grande scrittore. José Saramago, l’unico premio Nobel portoghese (1998), crebbe tra le campagne di Azinhaga e la città di Lisboa, dove visse gran parte della sua vita. Nel 1947 vide la luce il primo […]

leggi tutto... / 0 commenti
I libri sono #pontiostinati: uniscono, creano legami…
03/06/2016 blog

Ci siamo, il nostro crowfunding è iniziato. Grazie a chi ci aiuterà, anche semplicemente condividendo la nostra pagina, il nostro appello, il nostro sogno. Ci trovate su produzioni dal basso. I libri sono #pontiostinati

leggi tutto... / 0 commenti
Orhan Kemal: il “signor nessuno” discepolo di Hikmet
09/04/2016 blog

di Francesca Ielpo L’allievo di Nazim Hikmet è Orhan Kemal, pseudonimo dello scrittore turco Mehmet Reşit Öğütçü. Di Adana, conosce Nazim Hikmet nel carcere di Bursa, arrestato, come lui,  per attività sovversive di ispirazione marxista. Per lo stesso motivo, Orhan Kemal è costretto a fuggire in Siria e Libano con tutta la sua famiglia. Infatti, […]

leggi tutto... / 0 commenti
Orsigna, Terzani e l’albero con gli occhi
07/04/2016 blog

di Rosario d’Andrea Parto presto, di primo mattino, per ritornare su. Dall’hotel Melini di Pracchia, nel quale ho soggiornato, percorro la strada in direzione di Porretta. Il percorso l’ho già testato il giorno prima per programmare i tempi di arrivo. Il cartello stradale indica la distanza: 4 km. Pochi passi dopo la curva cerco il […]

leggi tutto... / 0 commenti
Hannah Arendt: critica della tradizione e primato della pluralità
06/04/2016 blog

di Maria Pirozzi  Nell’ultima opera di Hannah Arendt, La vita della mente, si assiste a uno slittamento di prospettiva da parte dell’autrice. Il suo interesse si sposta infatti dal punto di vista dell’attore, che giudica al fine di agire, a quello dello spettatore, che giudica per trarre significato dal passato. In altri termine l’accento si […]

leggi tutto... / 0 commenti
(Português) 4 passi a Eboli leggendo #4righedi Tabucchi
02/04/2016 blog

Ci è venuta l’idea di omaggiare ‪#‎Tabucchi‬, pochi giorni fa. E da quella idea ce ne sono venute altre 100. In particolare una, che si chiama: ‪#‎4righedi‬. Abbiamo associato i noti 4 passi, alla lettura di 4 righe di alcuni fra i nostri scrittori preferiti. Ne è venuto fuori un pomeriggio di riprese velocissimo – […]

leggi tutto... / 0 commenti
I “retornados” nella letteratura portoghese
29/03/2016 blog

di Luca Onesti Una celebre fotografia in bianco e nero del fotogiornalista portoghese Alfredo Cunha mostra un mucchio disordinato di casse in legno, con il monumento di Belém dedicato alle scoperte geografiche sullo sfondo. Le casse, alcune delle quali recano come solo indirizzo di destinazione la scritta “Lisbona”, sono i pochi averi che i coloni […]

leggi tutto... / 0 commenti
Lisbona di Pessoa e Tabucchi
25/03/2016 blog

di Alexandra Antunes Lisbona è la città che ha visto passare due uomini che sarebbero stati legati dalla poesia di uno di loro. Nel novembre del 1935, morì Fernando Pessoa. Trent’anni dopo, Antonio Tabucchi vide per la prima volta l’azzurro del Tago. Non fu però in Portogallo che scoprì il poeta, ma a Parigi. Il […]

leggi tutto... / 0 commenti
Il mare è già esploso?
23/03/2016 blog

di Francesca Ielpo  Io la Turchia non me la immaginavo. Un giorno e tanti giorni seguenti mi sono trovata in un grande pozzo nero colmo di lacrime. Vi ero caduta per via di una corona d’alloro a cui non ero pronta e per via di parole che segnavano la fine di un affetto grande. Allora, […]

leggi tutto... / 0 commenti
Il nuvolo innamorato e la Turchia di Nâzim Hikmet
15/03/2016 Recensioni

di Francesca Ielpo Nâzim amava la Turchia e il suo volto aspro e arrogante. Bombe, e ancora bombe, flagellano e piegano esistenze innocenti. Nâzim amava la Turchia, la Turchia e il mondo dovrebbero leggere Nâzim. I suoi versi sono proibiti, sequestrati, distrutti – e i loro fruitori sono puniti nei momenti di tensione – perché considerati […]

leggi tutto... / 0 commenti