Leggere Cervantes, Calvino e Saint Exupéry a tanti giovani lupetti
28/02/2016 blog

Oggi si celebra il #ThinkingDay e noi eravamo in piazza con circa 250 giovani scout. Abbiamo giocato a reinventarci scrittori, seguendo gli spunti dei grandi classici della letteratura. Calvino, Cervantes e  Saint Exupéry ci hanno fornito l’ispirazione. Di Calvino abbiamo letto Cricche, Crocche e Manico d’Uncino (tratto da Fiabe italiane), di Cervantes il Don Chisciotte […]

leggi tutto... / 2 comment*
Ennio Flaiano: un marziano del mondo e della parola
21/02/2016 blog

di Ivano Mugnaini Ci manca Flaiano. Manca a questi tempi incerti e confusi, in questo autunno del mondo tra crisi globali e perdite d’identità, tra opportunismi e nuove barbarie, ma manca soprattutto agli italiani, un popolo ingegnoso e disincantato, forse troppo, tanto da scambiare ancora o troppo spesso la furbizia per intelligenza. Con la sua arguzia […]

leggi tutto... / 0 commenti
Auschwitz: il muro nero e quel pugile polacco
27/01/2016 blog

di Alessandra Giuliana Granata Secondo un’intuizione di Alexander Dumas, la realtà non è altro che il chiodo al quale viene appesa la letteratura. Così chi racconta, come un abile prestigiatore, fonde verità e inganno fino a rendere indefinibili i confini che separano l’una dall’altro. Il successo dell’opera dipenderà dalla sua capacità di soggiogare il pubblico. […]

leggi tutto... / 0 commenti
Favola nera di un lager italiano
23/01/2016 blog

di Alessandra Giuliana Granata C’erano una volta, in un paese lontano lontano, brandelli di baracche, brandelli di storia e brandelli di memoria. Quella che vi stiamo per raccontare è la bella favola di Ferramonti di Tarsia, uno dei più grandi lager d’Europa, il più grande in Italia, il solo fatto costruire appositamente da Mussolini per […]

leggi tutto... / 0 commenti
Io Psiche
07/01/2016 blog

Monologo tratto dai libri IV e V delle Metamorfosi o Asino d’oro di Apuleio di Alfonso Natale  Due cose della mia esistenza non avrei mai immaginato: la prima è che sarei stata favorita dai beni più grandi che possano toccare a una donna mortale (ricchezza, bellezza, onori, amore);  la seconda è che questa infinita felicità […]

leggi tutto... / 0 commenti
I migliori romanzi tradotti del 2015
31/12/2015 blog

I migliori libri usciti in traduzione italiana nel 2015? Ecco quelli che sono passati sotto le nostre mani e che – a nostro avviso – meritano un po’ di attenzione. È da poco uscito l’ultimo di Orhan Pamuk, La stranezza che ho nella testa (Einaudi): il libro più dickensiano dell’autore premio Nobel 2006 è bellissimo […]

leggi tutto... / 0 commenti
I migliori romanzi italiani del 2015
30/12/2015 blog

Se dovessimo organizzare un cartone di libri, chiuderlo, azzeccargli un post-it con su scritto 2015 e spedirlo tra i bagagli di letture migliori, noi, questo cartone, lo riempiremmo più o meno così: Tra gli italiani cominceremmo da Serena Vitale e il suo Il defunto odiava i pettegolezzi. Nell’anno in cui il Nobel è stato assegnato ad […]

leggi tutto... / 0 commenti
Passeremo per il deserto: la nebbia sul passato del Cile
27/12/2015 blog

di Luca Onesti Un ventenne viaggia in auto con il padre da Santiago del Cile verso il nord, ma la strada che costeggia il mare è interrotta e il tragitto deve cambiare.   Passeremo per il deserto è un libro che Caravan Edizioni ha pubblicato nel 2012, nella traduzione di Vincenzo Barca dell’originale cileno Camanchaca […]

leggi tutto... / 1 commento
Viaggio nel realismo visionario di Anna Maria Ortese: la tenacia dello sguardo e la pena della “inesistenza”
25/11/2015 blog

di Ivano Mugnaini   “Sono sempre stata sola, come un gatto”, scrive di sé stessa Anna Maria Ortese. Una frase breve, apparentemente dimessa, quasi un lamento senza pretese, neppure di consolazione. In realtà in questo frammento, in questa scheggia sottile di vetro, è racchiuso un cielo ampio che sovrasta e opprime, un chiarore che impone la […]

leggi tutto... / 1 commento
Mondazzoli, La nave di Teseo e quattro chiacchiere sull’indipendenza
24/11/2015 blog

di Giuseppe Avigliano  L’affaire Mondazzoli, in attesa del verdetto dell’Antitrust, vige sul mondo dell’editoria italiana come l’ombra del ciclope sull’isola in cui si imbatte Ulisse. Il nome con cui è stata ribattezzata la nascita del più grande gruppo editoriale italiano – e fra i più grandi nel mondo – suona male: ha tutti i tratti, […]

leggi tutto... / 0 commenti