Storia della Fenomenologia. Da Edmund Husserl a Edith Stein (Parte 2)
09/09/2015 blog

di Amelia Ippolito Husserl già nelle pagine del primo volume delle Idee stabilisce i punti d’avvio della ricerca della stessa Stein e cioè, come l’io non è e non potrà mai essere impersonale, coscienza senza corpo, bensì centro sensibile: il soggetto corporeo è un’attività mobile. L’io privo di corporeità è una pura astrazione, è solo […]

leggi tutto... / 2 comment*
Teorie del complotto fra cinema, letteratura e realtà
06/09/2015 blog

di Annalisa Vecchio   Nella prima giornata del festival del cinema di Venezia è stato presentato Spotlight, un film di Thomas Mc Carthy, sull’inchiesta del “Boston Globe” che ha portato alla luce l’insabbiamento di numerosi casi di pedofilia da parte delle alte gerarchie della chiesa statunitense. Il film ricalca le orme di Tutti gli uomini […]

leggi tutto... / 0 commenti
Emmanuel Levinas: la relazione etica a partire dal Volto dell’Altro
05/09/2015 blog

di Maria Pirozzi Compagno, io non ti volevo uccidere. Se tu saltassi fuori un’altra volta qua dentro io non ti ucciderei purché anche tu fossi ragionevole. Ma prima tu per me eri solo un’idea, una formula di concetti nel mio cervello che determinava quella risoluzione. Io ho pugnalato questa formula. Soltanto ora vedo che sei […]

leggi tutto... / 0 commenti
La grafia di sé stesso: norma linguistica e scelta editoriale.
blog

di Alfonso Natale  I lettori del nostro blog più attenti all’ortografia avranno notato che, contrariamente all’uso prevalente nel mondo editoriale e alle norme che vengono talora insegnate a scuola, abbiamo qualche volta pubblicato con l’accento il nesso sé stesso. Non si tratta di un vezzo capriccioso, tanto per distinguerci e andare controcorrente, ma della scelta […]

leggi tutto... / 0 commenti
Il Romanzo della Nazione, di Maurizio Maggiani
02/09/2015 blog

di Giuseppe Avigliano Se ti chiami Maurizio Maggiani e esci con un libro dal titolo ambiziosissimo Il Romanzo della Nazione è inevitabile: stai creando nel mondo letterario un piccolo big bang di aspettative. Già, perché sono anni ormai che in Italia si aspetta il romanzo che faccia epoca. Che chiuda un periodo per aprirne uno nuovo. Che cambi il panorama intorno […]

leggi tutto... / 1 commento
Sebastiano Vassalli e “La chimera”.
31/08/2015 blog

di Alessandra Giuliana Granata  (Giurata Premio Strega 2015) Sono tre i protagonisti assoluti nelle opere di Sebastiano Vassalli, uno dei più prolifici e interessanti autori contemporanei di romanzi storici morto esattamente un mese fa, prima di poter ricevere il Campiello alla carriera e subito dopo aver ricevuto la candidatura al Premio Nobel. Non aveva mai […]

leggi tutto... / 0 commenti
Agostino e il tempo “dentro” l’uomo
30/08/2015 blog

di Amelia Ippolito Nel suo percorso di conoscenza, l’uomo, facile all’errore, trova solo in sé stesso, per Agostino, la salda verità che ci fa postulare l’esistenza di Dio al di fuori di noi e una prova di questa presenza, per Agostino, è proprio la creazione del tempo. Dio, l’essere incorruttibile, non può non aver creato […]

leggi tutto... / 1 commento
Erotismo dell’assurdo. Fotografia e poesia nell’opera di Giuseppe Palmisano
blog

Giuseppe “iosonopipo” Palmisano lo abbiamo conosciuto al Disorder, questa estate. Il suo libro di foto, Oltrepensare, ci è piaciuto molto. Qui vi proponiamo una breve intervista. Solo la mano che cancella può dire il vero. È una citazione da Meister Eckart. La cancellazione dei volti dalle tue foto, lo svestimento dei corpi, è un modo […]

leggi tutto... / 0 commenti
La bastarda di Istanbul, di Elif Shafak. Ovvero della necessità di parlare della Turchia, oggi.
24/08/2015 Recensioni

di Francesca Ielpo Elif Shafak, scrittrice turca, spolpa i luoghi comuni e descrive,  anche in inglese, le ambiguità e contraddittorietà turche. Scrittrice interessata alle tematiche di genere, culturali, storiche e politiche si impone come una delle autrici più vendute in Turchia. Nel 2006 scrive The Bastard of Istanbul[1] e viene accusata di attacco all’identità turca in […]

leggi tutto... / 0 commenti
Storia della Fenomenologia. Da Edmund Husserl a Edith Stein (Parte 1)
Filosofia

di Amelia Ippolito   Husserl  ha tentato nella sua ricerca gnoseologica ed esistenziale una meditazione che mettesse in luce, con un metodo descrittivo , i nuclei essenziali della genesi di un pensiero non privo di contraddizioni e aporie. Per collegarci al pensiero della sua assistente Edith Stein e ai suoi scritti, in particolar modo “Introduzione […]

leggi tutto... / 0 commenti